N’Anticchia è stato il primo vino prodotto dalla tenuta Aglaea nell’area dell’Etna ed è frutto della selezione delle migliori uve dei vari vigneti: Nerello Mascalese in purezza.
L’Etna Rosso DOC “N'Anticchia” della Tenuta Aglaea è un rosso elegante, molto versatile negli abbinamenti a tavola. Particolarmente adatto ad accompagnare, primi piatti di pasta e secondi piatti di carni bianche, agnello o carni rosse cucinate in modo leggero. 
Annata 2011

N'Anticchia Etna Rosso

€ 50,00Prezzo
  •  

    N’Anticchia è stato il primo vino prodotto dalla tenuta Aglaea nell’area dell’Etna ed è frutto della selezione delle migliori uve dei vari vigneti. Rappresenta l’essenza del territorio dell’Etna e del suo vitigno principe: il nerello mascalese in purezza. Nelle vigne centenarie, spesso a piede franco, il nerello mascalese si trova in una grande varietà di cloni, che contribuiscono a donare complessità al vino. Le vigne, coltivate ad alberello si trovano sul versante nord-nord est del vulcano a circa 750 metri d’altitudine e hanno una densità di circa 8.000 piante per ettaro. Le uve sono raccolte manualmente al raggiungimento del picco di maturazione, quando cioè la maturità fenolica è ai massimi livelli e i livelli dello zucchero sono perfetti. La fermentazione avviene in vasche d’acciaio e la malolattica in barriques. Il vino matura per 18 mesi in barriques francesi, 50% nuove e 50% di secondo passaggio e prosegue l’affinamento in bottiglia per altri 6 mesi prima della commercializzazione.

    Annata 2011

    Il nome N'Anticchia in siciliano significa “un poco” come lo sono le circa 5.000 bottiglie prodotte ogni anno. A queste dall'annata 2009 si affiancano le 8.000 di Talía, anch'esso un Etna rosso DOC, che affronta minor invecchiamento e le cui uve sono scelte nei vigneti  a quota più bassa e più giovani, o meglio meno vecchi visto che hanno 60 anni. Il N'Anticchia quindi costituisce il cru dell'azienda che formalmente è intestata al padre Pietro: grappoli selezionati e raccolti a mano, fermentazione in acciaio, malolattica e affinamento per 18 mesi in barriques in parte nuove seguito da un altro anno in vetro. Nonostante la piccola produzione Caciorgna vende molto all'estero e le sue bottiglie le trovate per esempio in Usa, Svizzera e Giappone.

     

    CARATTERISTICHE

    Il colore è rosso rubino, luminoso e piuttosto trasparente. Al naso svela un profilo aromatico molto raffinato, caratterizzato da delicate note fruttate di lampone e fragola e cenni minerali. Al palato è elegante, complesso e sofisticato. Ha tannini setosi, una buona freschezza e tutta la mineralità delle terre laviche.

     

    ABBINAMENTI

    L’Etna Rosso DOC “N'Anticchia” della Tenuta Aglaea è un rosso elegante, molto versatile negli abbinamenti a tavola. Particolarmente adatto ad accompagnare, primi piatti di pasta e secondi piatti di carni bianche, agnello o carni rosse cucinate in modo leggero.

     

    CANTINA

    La Cantina ha un nome d’ispirazione mitologica. Aglaea, la più giovane delle tre sorelle, figlie del Dio Zeus, era la dea della bellezza, dello splendore, della gloria, della magnificenza e dell’ornamento. Talvolta svolgeva la funzione di messaggera di Afrodite, la dea dell’amore. La scelta del nome Aglaea, vuole proprio rappresentare i vini di questa meravigliosa terra. Un paesaggio estremo per la viticoltura ma di antichissime tradizioni. La vite cresce sui terrazzamenti di lava solidificata, posti alle pendici di uno dei vulcani più attivi del mondo. Un terroir unico e affascinante, costituito da sabbia lavica nera, porosa e ricchissima di minerali, con viti centenarie, che risalgono addirittura al periodo pre-fillossera. I vigneti sono situati sul versante nord dell’Etna, a un’altitudine di 700-800 metri sul livello del mare, dove il clima è piuttosto fresco ma esposto al sole in modo ottimale. Tutti gli impianti dei vigneti sono di nerello mascalese e il sistema di allevamento utilizzato è ad alberello. In un ambiente così incontaminato, l’Azienda ha scelto fin dall’inizio di praticare la coltivazione biologica e dal 2012 sono state introdotte le pratiche biodinamiche.